Principi attivi naturali per una fisiologica senescenza e longevità: 

Curcuminoidi da CURCUMA  –  LICOPENE – caroteoidi da POMODORO  –  Polifenoli da RODHIOLA ROSEA e Resveratrolo da POLIGONUM CUSPIDATUM  –  Acido Ellagico da MELOGRANO  –  Coenzima Q10  – Schisandrina da SCHISANDRA  –  Eleuterosidi da ELEUTEROCCO  –  Ginsenosidi da GINSENG  –  Isoflavoni da proteine della SOIA – PROBIOTICI: BIFIDUS BATTERI, LACTOBACILLUS E STREPTOCOCCUS TERMOFILUS.

tutti questi principi attivi sono stati inclusi nelle formule degli integratori riportati a fondo pagina

Alla base della longevità del nostro organismo ci sono diversi meccanismi scientifici, uno dei quali è il funzionamento dei RADICALI LIBERI. I radicali liberi sono molecole di scarto prodotte dal metabolismo dell’ossigeno. Queste molecole hanno la particolarità di essere molto reattive e molto instabili, che per recuperare la loro stabilità hanno bisogno di ossidare altre molecole e questo non ha sempre un effetto positivo. Ovviamente il nostro organismo ha dei meccanismi per difendersi dall’azione dei radicali, ma col passare del tempo questi meccanismi perdono un po’ alla volta efficienza, quindi quando i radicali liberi sono superiori alla capacità antiossidante della cellula, possono creare danni alla cellula stessa à fenomeno chiamato stress ossidativo. I componenti cellulari più attaccati sono  proteine, fosfolipidi e soprattutto il DNA. I geni iniziano a produrre proteine anomale che vengono attaccate dal nostro sistema immunitario, innescando il processo dell’autoimmunità e del declino delle funzioni corporee; questo spiega perché col passare del tempo si “consumano” il collagene, i muscoli, ossa, neuroni, ecc. Lo stress ossidativo è stato associato anche a diverse patologie come le cardiopatie, l’artrite e malattie degenerative (es. Alzheimer). I principi antiossidanti da CURCUM, RESVERATROLO, LICOPENE E MELOGRANO contrastano la proliferazione dei radicali liberi

Inoltre a partire dai 30 anni, il cervello comincia a perdere ogni giorno un certo numero di neuroni a causa di un processo definito apoptosi, una sorta di morte cellulare programmata. Contrastare tale declino è possibile grazie all’esercizio fisico, che svolge un ruolo protettivo nei confronti del tessuto nervoso. L’attività fisica, infatti, permette il rilascio da parte dei muscoli di alcune sostanze neuroattive che stimolano la sintesi di BDNF (fattore neurotrofico cervello-derivato). Questo fattore contribuisce a sostenere la sopravvivenza dei neuroni già esistenti e favorisce la crescita e la differenziazione di nuovi neuroni e sinapsi.

GINSENG, SCHISANDRA ed ELEUTEROCOCCO sono radici tonico-adattogene che  aiutano l’organismo ad adattarsi a situazioni di stress e migliorano le prestazioni fisiche. Migliorano anche memoria e concentrazione.

© Spezierie Palazzo Vecchio 2021
Privacy PolicyFatto con Storefront & WooCommerce.
Carrello della spesa
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0